Tips

Angus Irlandese

Chi non conosce la Angus irlandese, servita al sangue o ben cotta magari ‘accompagnata’ con vegetali o con patatine fritte. In tanti al ristorante scelgono l’angus irlandese diretta rivale della anch’essa famosa carne argentina. Se poi è servita su di un piatto in ghisa o di pietra ollare preriscaldato allora la ‘musica’ cambia e come!

Questo tipo di carne, ha origini nel nord est della Scozia all’inizio del XIX secolo, quando il bestiame veniva accuratamente selezionato per la robusta costituzione e la precocità nello sviluppo e con la capacità di produrre carne essendo nutrito con erba e foraggio. Ma ben presto i capi di bestiame di Angus Irlanda, furono introdotti nell’Isola propria per il clima, favorevole a questa tipologia di allevamenti, visto che il verde non manca e le frequenti precipitazioni favoriscono il pascolo L’Angus irlandese è quotata una delle migliori carni del mondo, grazie alla qualità della produzione, essendo considerata una carne “da erba” e quindi fonte preziosa di ferro, zinco, vitamina B e di altri grassi acidi essenziali.

Grazie infatti alla produzione ‘naturale’, l’angus irlandese, risulta essere meno grassa, rispetto alle altre carni e meno calorica e più ricca di acidi grassi Omega-3 e Omega-6, di CLA, vitamina E, A e carotenoidi. Inoltre l’Irlanda, possiede una grande estensione di calcare, la più grande in Europa e, come è noto, la presenza del calcare migliora le proprietà nutritive dell’erba da pascolo.

Ad ogni modo la carne irlandese, è molto saporita, di ottima qualità tanto da sciogliersi in bocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *